fbpx

Le parole che servono

Un glossario di tutti i termini relativi al settore delle aste giudiziarie

Cauzione

La cauzione è un versamento di denaro che va a garantire un adempimento contrattuale obbligatorio. La cauzione può servire anche quale “risarcimento danno” in caso di inadempienza contrattuale. Ai fini reddituali non concorre fino a quando non si verifica inadempimento e al termine del contratto va restituita al soggetto che l’ha versata.

Nelle vendite forzose derivanti da procedure espropriative, il deposito di una cauzione è un adempimento obbligatorio a cui non è possibile sottrarsi, pena la non ammissibilità alla gara di vendita. Di norma il suo valore non può essere inferiore al 10 per cento dell’offerta presentata. Essa è depositata a garanzia dell’obbligo di saldo prezzo nei termini previsti ed indicati nel bando di gara. In caso di inadempimento essa verrà “confiscata”.

Di norma la forma del deposito è un “assegno circolare non trasferibile”. Per le vendite telematiche il versamento va fatto attraverso un “bonifico bancario” almeno tre giorni lavorativi prima dell’apertura delle buste telematiche.