fbpx

Le parole che servono

Un glossario di tutti i termini relativi al settore delle aste giudiziarie

Decreto di trasferimento

Il Decreto di trasferimento e un atto giuridico con cui il Giudice dell’esecuzione o della Procedura concorsuale, trasferisce forzosamente, ovvero senza il consenso del debitore, la proprietà all’aggiudicatario del bene  che ne diventa il nuovo proprietario. In pratica l’atto equivalente al rogito notarile in una compravendita tra privati. Tale atto prende forma solo dopo che l’aggiudicatario ha versato per intero il valore del bene acquisito (saldo del prezzo). Oltre ad essere un “atto di trasferimento forzoso della proprietà” esso assume anche una “forma ingiuntiva”. Con tale decreto il Giudice “ordina” la cancellazione di tutte le iscrizioni ipotecarie e di tutte le trascrizioni pregiudizievoli gravanti sul bene nonché di lasciarlo libero da chiunque lo occupi senza titolo.

Tale atto prevede una serie di formalità, successive alla firma del Giudice e al deposito presso la Cancelleria del tribunale, perché esso produca gli effetti di legge.

Tra queste:

  1. la registrazione, con il pagamento delle imposte di legge, presso l’Agenzia delle Entrate;
  2. la cancellazione di ogni gravame ipotecario pregiudizievole;
  3.  la trascrizione presso la Conservatoria dei Registi immobiliari del territorio;
  4.  la voltura catastale presso i registri del Catasto Urbano del comune di riferimento;
  5. la comunicazione del passaggio di proprietà alle pubbliche amministrazioni.