fbpx

Le parole che servono

Un glossario di tutti i termini relativi al settore delle aste giudiziarie

Precetto (atto)

L’atto di precetto è un'intimazione volta a far adempiere un obbligo risultante da un titolo esecutivo. Di norma costituisce la fase preliminare dell'esecuzione forzata, ma perde la sua efficacia, se trascorsi 90 giorni dalla notifica dello stesso, non è iniziata l'esecuzione. Se, invece, è proposta opposizione contro il precetto, il termine rimane sospeso e riprende a decorrere a norma degli articoli del Codice di Procedura Civile (art 627 e art. 481). Tale atto deve essere notificato al domicilio del debitore.

Il debitore può sempre opporsi contro il precetto. Tuttavia, è necessario che l’opposizione venga avviata entro 20 giorni dalla notifica se essa concerne vizi formali del precetto.

Un “atto di precetto” è necessario anche per dare esecutività al rilascio di un immobile, sia per “sfratto”, che per la “liberazione” in una vendita forzosa. Il suo presupposto è comunque sempre un “titolo giudiziario”.